Stampa

Proseguiamo anche nel 2016 con l’impegno ad aggiornarvi periodicamente sul nostro operato come gruppo di consiglieri di minoranza all’Ordine della lista Cultura e Professione FVG.

Il punto in merito al quale intendiamo darvi riscontro con questa Newsletter è rilevante e riguarda la determinazione del contributo annuale dovuto all’Ordine da parte degli iscritti per l’anno 2016.

Nella seduta del Consiglio del 27 novembre 2015 noi consigliere di minoranza abbiamo con soddisfazione riscontrato che il gruppo di maggioranza ha tenuto conto, anche se solo in parte, della proposta che presentammo nel 2015 che prevedeva una riduzione della tassa di iscrizione annuale a carico degli iscritti. A onor del vero la riduzione da noi proposta (155 euro al posto di 162, bocciata anche quest’anno dalla maggioranza) è risultata sicuramente più coraggiosa di quella proposta e approvata dalla maggioranza (160 euro) e trovava giustificazione in relazione alle problematiche economiche dei colleghi, in particolare dei giovani liberi professionisti.

Proprio nell’ottica di agevolare significativamente i neo iscritti, restiamo comunque dell’avviso che la riduzione del 50% della quota andrebbe estesa ai primi 3 anni di iscrizione (e non già solo al primo, come previsto attualmente), secondo la proposta da noi avanzata già nel 2015, che auspichiamo prima o poi venga accolta dalla maggioranza.

Per quel che concerne la scadenza del pagamento della quota annua, volevamo proporre (come l’anno scorso) il termine del 31 marzo, che tiene conto dei diversi esborsi che gravano sui colleghi nei primi mesi dell'anno, tra cui la quota dell'Enpap. Abbiamo tuttavia ritenuto di approvare la scadenza del 15 marzo 2016, proposta dalla maggioranza, perché non molto dissimile da quella da noi suggerita.

Infine, relativamente al Bilancio di Previsione dell’Anno 2016, il nostro voto contrario ha tenuto conto, coerentemente, del programma elettorale per cui ci avete scelto, che vede nella totale trasparenza delle sedute del Consiglio un’indifferibile priorità del nostro agire in seno all’Ordine. Tale obiettivo può essere raggiunto attraverso l’acquisto dell’apparecchiatura per effettuare lo streaming (tra l’altro utilizzabile anche per le iniziative formative dell’Ordine) la cui la spesa potrebbe essere sostenuta depotenziando il capitolo "spese per partecipazione a convegni per consiglieri" e con un adeguato e possibile risparmio in alcune spese correnti (es. telefonia).


Un caro saluto

Il gruppo di Consiglieri di Cultura & Professione
all’Ordine degli Psicologi del FVG

Margherita Bottino, Nerina Fabbro, Corinna Michelin