Indice articoli

 


1. PROMOZIONE dell’OCCUPAZIONE


Obiettivi


• monitorare concretamente l’andamento occupazionale degli psicologi nel Fvg;
• rilevare costantemente le proposte occupazionali del territorio a favore degli psicologi e diffondere le stesse a tutti gli iscritti;
• promuovere la ricerca per individuare nuovi sbocchi occupazionali in aree emergenti della psicologia, favorendo lo sviluppo di nuove prospettive professionali;
• valorizzare i diversi settori di applicazione professionale della psicologia (ad es. psicologia dello sport, psicologia dell’emergenza, psicologia del lavoro e delle organizzazioni, psicologia scolastica...) anche con iniziative rivolte alla cittadinanza e alle aziende;
• favorire la nascita e lo sviluppo di sperimentazioni di nuovi servizi;
• sostenere l’avvio e lo sviluppo della libera professione, in quanto contesto prevalente dell’esercizio professionale degli psicologi;
• favorire una organizzazione diversa dell’attività psicologica nel Servizio Sanitario Nazionale, con assetto autonomo in appartenenza funzionale e possibilità di avanzamenti di carriera di tipo dirigenziale;
• rafforzare l’apertura della psicologia italiana al contatto con l’Europa ed il mondo in generale, per creare nuove opportunità di lavoro.


Azioni concrete


· creazione di un osservatorio sul mercato del lavoro in Fvg per dare evidenza delle proposte occupazionali a favore degli psicologi (concorsi, bandi, avvisi, selezioni....);
· promozione ed avvio di procedure per favorire la nascita e il riconoscimento di nuove figure come, ad esempio, quella dello “psicologo territoriale” e dello “psicologo scolastico”, come già avvenuto in altre regioni italiane;
· promozione ed avvio di un tavolo di discussione con le Aziende sanitarie per la realizzazione di servizi di psicoterapia privati convenzionati;
· realizzazione di accordi, anche tramite la stipula di convenzioni o protocolli d’intesa, con enti pubblici per l’attivazione di servizi psicologici sperimentali;
· creazione di uno sportello d’orientamento per i neo laureati in psicologia e i neo iscritti all’Ordine;
· realizzazione di uno spazio on line (blog/bacheca) riservato ai giovani per lo scambio di “informazioni e utilità” (ad es. ricerca informazioni a supporto di progetti, condivisione studio...);
· promozione di azioni rivolte alla Regione affinché provveda al recepimento dell'accordo Stato-Regioni del 25 luglio 2012 in materia di indicazioni per la diagnosi e la certificazione dei disturbi specifici di apprendimento con l'istituzione dell'elenco dei soggetti privati abilitati al rilascio della diagnosi di DSA, secondo quanto previsto dalla L.170/201, come già realizzato in altre regioni;
· promozione di tavoli di discussione delle professioni, in collaborazione anche con altri ordini professionali, sull’evoluzione della professione dello psicologo a livello nazionale ed internazionale, per evidenziare nuovi ambiti di applicazione e di sviluppo della psicologia; perseguimento del riconoscimento all’estero del titolo acquisito in Italia, per favorire la libera circolazione e l’occupazione degli psicologi in altri paesi.